Gare regionali 7 Luglio 2019
XXVI Gara regionale di primo soccorso - Raccolta Fotografie
Cronaca della XXVI Gara Regionale di primo soccorso che si è svolta il 7 luglio 2019

Dalle 6,30 di domenica 7 luglio 2019 i Volontari sono all’opera per rendere possibile la gara, l’accesso al castello è caratterizzato da un arco d’ingresso gonfiabile e sulle mura della fortezza sono collocati coreograficamente striscioni bianchi con scritte e simboli della Croce Rossa Italiana: sulla torre Mirabella sventola la bandiera rossocrociata.
Causa una certa emozione pensare che da questo castello si poteva intravedere la battaglia di Solferino e San Martino, che ha ispirato a Henry Dunant l’idea della Croce Rossa.
I volontari CRI vengono accolti presso le segreterie situate al Piccolo Miglio e vengono distribuiti ruoli e postazioni.
Sinteticamente e con chiarezza, dopo aver ricordato i 7 principi di Croce Rossa, referenti CRI locali e regionali e figure istituzionali invitate ricordano i motivi di adesione alla giornata. Il tutto avviene di fronte alla storica “tenda ospedale” 0335 della CRI di Brescia, risalente alla prima guerra mondiale, presidiata dalle Infermiere Volontarie in abito storico. Sono presenti anche volontari CRI del Corpo Militare delle Forze Armate.
Attorno al luogo della cerimonia di apertura sorge il CRI Village, una serie di stand espositivi in cui sono presenti:

Nel corso della giornata, mentre le squadre seguono il percorso di gara, questi spazi restano a disposizione dei visitatori.
Verso le 13 inizia la gara vera e propria, le squadre raggiungono le varie postazioni ed intervengono nelle diverse ambientazioni tra cui:
- un intervento ad un “rave party” molto realistico con luci, fumi e musica;
- un intervento per accoltellamento in una simulazione di scontro ispirata alla tragedia di Romeo e Giulietta;
- un incidente al barbecue di famiglia, ben realizzato dai simulatori, che interpretano realisticamente condizioni e patologie differenti;
- un intervento per arresto cardio-respiratorio, nel gruppo soccorso è presente anche un bambino;
- un intervento del Supporto di Emergenza Psicologica SEP per un gruppo di giovani sotto influenza di sostanze psico-alteranti;
- una verifica delle conoscenze DIU dei componenti delle squadre.
Infine lo stand di soccorso pediatrico diventa un allestimento “informativo”, dove le varie squadre apprendono le tecniche specifiche.
La gara termina verso le 18. Nel frattempo, gli organizzatori hanno allestito uno spazio per le premiazioni nella Fossa Viscontea, viene data comunicazione delle classifiche e del vincitore: e vince Legnano! Presidente e Referente organizzativo del Comitato CRI di Brescia, “stressati” ma contenti del risultato complessivo della manifestazione, possono ora, dopo i saluti, attivare lo smontaggio e pensare al rientro dei mezzi e materiali nelle sedi, operazione che si conclude in tarda serata.
Ci si saluta dandosi appuntamento alla XXVI Gara Nazionale di Primo Soccorso 2019 a Vicenza il 13, 14 e 15 settembre prossimi, dove la Lombardia sarà rappresentata dalla squadra di Legnano, e alla Gara Regionale del prossimo anno.

;